LA CARRIERA
 

Prologo:
 
Fine estate 2009– Per la strada
 
Volantino: «Cerchi un guadagno extra? Chiama questo numero! »
 
Giustino: « Pronto! Salve! Ho trovato un volantino e chiamo per quell’opportunità di lavoro. Di cosa si tratta? »
 
Interlocutore: « Si, dunque. Sono prodotti per lo sport. C’è da lavorare molto! Mi dia il suo nome e numero di telefono e la farò richiamare da una nostra Project Manager »
 
Qualche ora dopo– Al telefono
 
Project Manager: « Senta! Lunedì 12 ottbre alle 20:00 si presenti all’Hotel Villa Dentisti e la aspetteremo lì per il processo di selezione »
 
Domenica 11 ottobre– Davanti ad un computer, parlando al telefono
 
Giustino: « E’ un lavoro part-time! Mi hanno detto che si tratta di prodotti per lo sport. Speriamo di essere accettati. Pare che sia una ditta importante visto la scelta della location: un hotel a quattro stelle. Dimmi qual è il sito per vedere come si sostiene un colloquio di lavoro »
 
Lunedì 12 ottobre– ore 19:30 in macchina
 
Giustino (tra sé e sé): « Accidenti che traffico!!!! Questi avranno visto il volantino e saranno interessati al lavoro. Non mi prenderanno mai! Sempre storte vanno le cose! La sfiga viene sempre a selezionare me! Forse va via con una corona d’aglio o un crocifisso! Mah »
 
Lunedì 12 ottobre – ore 19:45, parcheggio dell’hotel
 
Giustino (tra sé e sé): « Non sono ancora arrivati?! Forse avranno parcheggiato lontano pensando di non trovare posto qui…Eh eh eh! Che gnoccoloni! »
 
Lunedì 12 ottobre– ore 19:50, hall dell’hotel
 
Giustino: « Mi scusi dove si svolge il colloquio di lavoro? »
Reception: « Tra breve saranno da lei! Per il momento si accomodi »
Giustino (tra sé e sé): « Wow! Che bello! Divani di lusso! Mmm! Però, vedo solo 6 aspiranti?! Sono pure tesi! Ehhh anche io! Mah! Vada come vada! »
Signorina vestita come un’hostess: « Prego, ci sono dei moduli da riempire! »
 
Giustino (tra sé e sé): « Tipo di lavoro? E che ne so!!! Aspettative guadagno mensili…A-500 euro  B-1000 euro  C-2000 euro  D-5000 euro…..Urka!!! Con 2000 farei il signore!!! Meglio mettere 1000 se no questi penserano che sia un presuntuosello…..Facciamo 1000 va! Chi si accontenta gode! »
 
Signorina vestita come un’hostess (con un sorriso a 300 denti):
« Prego….accomodatevi! »

 
Giustino (tra sé e sé): « Ma questa sembra una sala del regno dei testimoni di Geova….Guarda che facce e che vestiti! Quei depliant sembrano la Torre di Guardia…le borse….Mah! In fondo….se pagano bene! Di questi tempi vuoi buttare via un lavoro?! »
 
Signore con la eVVE moscia che imita da schifo l’avvocato Agnelli (aridatece Gigi Sabani): « Adesso stiamo pev cominciave »
 

Primo atto:
 
Signora con un gatto morto in testa: « Il mio lavoro sedentario come dirigente scolastica mi ha fatto guadagnare tantissimo in peso. Ero brutta e grassa! Ma da quando ho scoperto BluCicoria Energy ho perso i chili superflui e adesso sono solo brutta! Evviva BluCicoria Energy!! » (Alzando le mani al cielo come una cheerleader della scuola americana)
 
Marito: « Stavo messo male! Ma proprio male! I medici brancolavano nel buio! Sono pure andato a Lourdes, ma niente! Continuavo a stare male e per giunta accanto avevo pure questa babbiona! »
Moglie: « Si infatti! Si guardava allo specchio e stava malissimo! Per forza! Con quella faccia da pirla! Ma poi un conoscente ci ha parlato di BluCicoria Energy e….miracolo….le nostre vite adesso sono piene di felicità e stiamo bene! Evviva BluCicoria Energy !! »
 
Giustino (tra sé e sé): « Ma sarà davvero cicoria?….No woman no cry! No woman no cry! »
 
Ragazzo con problemi sociali: « Ho attraversato una brutta fase! Le ragazze non mi guardavano, non avevo amici, passavo le mie serate su chatroulette e pure là mi sfottevano senza nemmeno avermi visto in faccia! Stavo per farla finita una volta per tutte quando mi si è aperto un banner con la pubblicità di BluCicoria Energy. Pensavo che fosse un virus o una burla! Invece è stata la mia salvezza! Da allora le ragazze fanno a gara per uscire con me, ho molti amici fighi, e su chatroulette nessuno mi deride più! Grazie BluCicoria Energy!! » (si è commosso… eh si!)
 
Pollon: « Sembra talco ma non è, serve a darti l'allegria!Se lo lanci o lo respiri ti da subito l'allegria! Coro Coro Pollon! »
 

Secondo atto:
 
Signora con un gatto morto in testa: « Faccio la dirigente scolastica! Non mi posso lamentare! Ho una posizione di potere molto importante! Ma con BluCicoria Energy ho incominciato a guadagnare 1000 Euro, e poi 2000, e poi 3000…Questa settimana ho fatturato 5000 euro…Grazie BluCicoria Energy »
 
Paolo Panelli: « E sti cazzi?? »
 
Marito: « Lavoravo alle poste »
Moglie: « Pure io »
Marito: « Si, stavamo assieme! Remo Gaspari ci aveva raccomandato! Con BluCicoria Energy abbiamo capito che di quel lavoro noioso e triste potevamo fare a meno. Questo mese abbiamo realizzato qualcosa come…lo vuoi dì te mo’? »
Moglie: « La bellezza di 6000 Euroooooooooo! BluCicoria Energy Hurrah! »

 
Giustino (tra sé e sé): « Woooow! E quei poveri sfigati che stanno in coda nelle graduatorie scolastiche non sanno nulla di questa cosa. Che fortuna!! Anch’io avrò i divani in pelle umana, le segretarie in topless e l’ufficio piene di piante di ficus »
 
Ragazzo con problemi sociali: « La gente del paese diceva cose orrende su di me. Che ero un parassita! Che ballavo il Rock’N’Roll! Che giocavo a baseball! E si chiedeva pure chi mi dava i soldi per Camel. Ma con BluCicoria Energy posso dire di essere autosufficiente e di non avere più bisogno della borsetta di mammà. Hasta la BluCicoria Energy siempre! »
 
 
Mausoleo di Santa Clara– Cuba
 
Visitaror: « Oh porcas miserias! Che sta passando? Estate ascoltando los rumores? Se està rrrevoltando en la tomba….Miracolos! La rrrresurrecion del Che »
 

Terzo atto:
 
Signore con la eVVE moscia che imita da schifo l’avvocato Agnelli (aridatece Alighiero Noschese): « Ed ecco a voi il nostvo Sevafino Biscavdi »
 
Serafino Biscardi: « Bona sera! Bona sera a tutti guanti! Mi presendo! Sono Serafino Biscardi, director menagerro della BluCicoria Energy! Potete vedere dalle foto come ero prima! Na schifezza umana! Grasso, povero, vestito male, con una Fiat Tipo modello Rom che non era nemmeno la mia! Con BluCicoria Energy anghe io sono migliorato! E adesso guardate la mia macchina! »
 
In sala: « Ohhhhhhhh »
 
Serafino Biscardi: « Una Bentley…ma questo la uso in occasioni speciali! Se no….ecco l’altra foto….questa è la mia utilitaria….una Smart con il logo di BluCicoria Energy sulle portiere! Figa e alla moda!! Infatti le ragazze carine per strada mi sorridono facendomi l’occhiolino »
 
Giustino(tra sé e sé): « Incredibile! Prima era povero e faceva schifo…oggi comunque continua a fare schifo, ma ha fatto carriera. Adesso che lo racconto al Duca….quello sfigato….morirà d’invidia »
 

Quarto atto:
 
Signore con la eVVE moscia che imita da schifo l’avvocato Agnelli (aridatece Maurizio Crozza…ah c’è? Aridatecelo comunque): « Venga venga…le faccio conosceve Biscavdi »
Giustino: « Piacere! »
Serafino Biscardi: « Benvenuto con noi! La invitiamo per sabato…infatti all’Hotel Entreneuse ci sarà un seminario di formazione, gratuito, che le sarà molto utile se vorrà diventare come me »
Giustino: « Oh che bello….Tutti venderebbero l’anima al diavolo pur di diventare come lei! Mi inginocchio….Non sono degno di stringerle la mano. Lei è un mito! »
Signore con la eVVE moscia che imita da schifo l’avvocato Agnelli (ho finito gli imitatori): « Uh Uh Uh Uh! Lei avvà una cavviera fovmidavile con BluCicovia Enevgy »
 
 
Epilogo:
 
Giustino: « Caro Duca! Sto a cavallo! Da oggi stai parlando con un manager della BluCicoria Energy »
Duca: « Prrrrr! Ops….Scusa, il raffreddore….Si! Dunque! Caro manager si vada a studiare i forum online e vada a vedere di cosa si tratta! »
Giustino: « Io con solo 150 euro entro in business…tu con tutti questi corsi di specializzazione costosi non vai da nessuna parte »
Duca: « Ti toccherà vendere quelle schifezze anche a tua madre! Ragiona! »
Giustino: « Tutta invidia la tua! Accontentati di scrivere queste cose per il tuo blog! Prologo epilogo…chi ti credi di essere? Shakespeare? Tanto so di non avere l’ultima parola….Tu scrivi e te le canti e te le suoni a tuo piacimento »
Duca: « Voglio solo dire la mia su BluCicoria Energy….Poi lascio ai lettori un commento a tal riguardo mentre mi congedo con riverenza »
 
 
 

Continua a leggere

TUTTO MONDO E’ PAESE
 
 
Rai Uno 1990:
 
Cronista sportivo: « Iour Competiscion uos influesed bai de errors. Pacience! Oll de world isch cantri »
Atleta inglese(tra sé e sé): « Ehhhhhh????? »
 
 

San Gallo (Svizzera):
 
Lavanderia: « Può passare per le 5.00 domani e troverà tutto pronto »
 
Tollo (Chieti):
 
Lavanderia: « Mi dispiace non è pronto! Passi domani »
 
Lavanderia: « Non ho avuto tempo! Ripassi la settimana prossima »
 
Lavanderia: « Se ripassa domani vedrà che tutto sarà OK »
 

 
Treno Zurigo-Basilea:
 
Eric:« Cavoli! Con questa nevicata assurda il treno è arrivato puntale senza problemi »
 
Treno Eurostar City Milano-Taranto:
 
Franco: « Ma è possibile che d’estate non funziona mai l’aria condizionata e d’inverno il riscaldamento »
Valeria: « Fosse solo quello il problema! C’è pure un ritardo di 1 ora! Adesso perdo pure la coincidenza per
Urbino »
 
 

Appenzell (Svizzera):
 
Herr Schmidt: « Mi scusi per i cinque minuti di ritardo! Che è successo al frigorifero? »
 
Tollo (Chieti):
 
Luigi: « Sto chiamando da più di due mesi! Ma quando viene questo tecnico???? »
Signora: « Weiii! Non alzi la voce! Noi siamo pieni di lavoro!!!! Domani passerà! Verso le 5 »
Luigi: « Sono due mesi che mi fate perdere tempo! Eh già! Io non ho niente da fare! Lavorate solo voi? »
 
 

Lucerna (Svizzera):
 
Eric: « La ringrazio per la tempestività! Purtroppo l’auto mi serve! »
 
Crecchio (Chieti):
 
Meccanico: « Ho finito di riparare questa macchina. Adesso gli tocco qualcosa nel motore così quel fesso del proprietario ritornerà da noi e gli sfileremo altri soldi »
 

 
Mendrisio (Svizzera):
 
Eric: « Cavoli! Un insegnante viene con la Porsche a scuola? »
Edi: « Uno che ha il dottorato in Svizzera guadagna 13 Euro al mese!!! »
Eric: « Mizzicaaaa! »
 
Roma – Diplomificio Paritario “Santa Samantha Moretti”
 
Federica: « Macchè! Questi non pagano! Il voto più basso che si mette è un sei. Nel resto del mondo la scuola privata è migliore di quella pubblica, in Italia è l’opposto. I genitori mandano i propri figli perdenti in questi diplomifici in modo da sistemarli in qualche modo »
Debora: « Figurati! Per prendere dei bei voi ho dovuto studiare tanto. Questi con il denaro si comprano i diplomi e naturalmente chi ha i soldi ha pure tanti santi in paradiso per il mondo del lavoro »
 
 

Scuola di lingue – Canton Thurgau (Svizzera)
 
Direttore: « Riceverà per contratto un compenso di 50 Franchi l’ora, circa 40 Euro l’ora, che al mese fanno 3500 Franchi! »
 
Scuola di lingue – Castelfrentano (Chieti)
 
Direttore: « C’è una crisi!!!! Se vuole questo posto sono 5 Euro l’ora! Se no, abbiamo una pila enorme di curricula e qualcuno disposto a prosti…ops…a collaborare con noi lo troviamo sempre! Sicuramente saprà che in giro… »
Poveraccio/a:« C’è una crisi!!! »
Direttore: « E come lo sa? »
Poveraccio/a« Immaginavo »
 
 

Monolocale – Rapperswil (Svizzera)
 
Eric(al telefono):  « Qui sto benissimo! Pago 400 Euro al mese di affitto e il riscaldamento e l’acqua sono inclusi. Fuori ci sono -5 ma qui dentro siamo a 26 gradi! Dormo senza coperte!….come? La luce? 35 Euro ogni due mesi »
 
Monolocale – Campobasso (Italia)
 
Francesca:  « Il riscaldamento lo riesco ad accendere solo dalle 6 di sera alle 11. Con 1200 euro al mese non riesco a mettere niente da parte! Quando arrivano le bollette della luce, del gas e dell’acqua è una stangata tremenda »
 
 
 
Ospedale Cantonale  – Zug (Svizzera)
 
Funzionaria(al telefono):  « Per la radiografia possiamo fare oggi pomeriggio.
Le va bene? »
 
Ospedale Civile – Chieti (Italia)
 
(Dis)Funzionaria(al telefono):  « Radiografia al torace….A Vasto tra sei mesi »
 

 
Bar Dello Spork –  Civitanova Marche (Italia)
 
Lillo: « Alla fine noi Italiani siamo i migliori del mondo! Vuoi mettere questi svizzerotti! Gli orologi, le banche, la cioccolata, il formaggio, il succo di mela gassato »
Gennaro: « Tutto mondo è paese!!! Le montagne di munnezza le trovi a Napoli come a Zurigo! I politici corrotti e disonesti li trovi a Berna così come a Roma! I treni hanno problemi in tutte le parti del mondo! Così come i diplimifici e gli sfruttatori! Se vai in Svizzera trovi le stesse cose dell’Italia »
Lillo: « Si però in Svizzera trovi pure il freddo, la neve, le bollette salate del riscaldamento. Lascia perdere quel posto senza mare, senza bellezze naturali! Chisto è o paese do sole »
 
 

Adnkronos.com – 25 Febbraio 2010
 
L’Amico Gheddafi: « Se Svizzera fosse confinante le dichiareremmo guerra. Bisogna che i musulmani si mobilitino in tutti i Paesi del mondo islamico per non far atterrare aerei svizzeri, per non far attraccare navi e per non far arrivare prodotti nelle loro terre »

Continua a leggere

                                 IL LAUREATO

 

 

      Palazzo del Quirinale, 12 Marzo 2003

 

Carlo Azeglio Ciampi (presidente della Repubblica):

«Cari scienziati italiani nel mondo, vi ringrazio di cuore di essere qui al Quirinale….Sono appena tornato dalla visita a Modena, una delle province più avanzate e ricche d’Italia, dove quasi non esiste disoccupazione. Ebbene, il problema che emerge dalle parole di industriali e responsabili dell’Università è paradossale: solo il 65% del ragazzi consegue un diploma di scuola media superiore, pochi raggiungono la laurea, perché vengono allettati subito da impieghi remunerativi fin dagli anni della scuola. Dobbiamo fare di più per invogliare i nostri giovani a investire nello studio. Dobbiamo aumentare il numero di laureati »

 

 

                   Foggia – 15 Maggio 2007 – Call Center

 

Padrone: « E sono trecento cinquanta Euro per questo mese…Se vuoi aumentare lo stipendio di una decina di Euro devi portare a termine più attivazioni… »

Alessandra: « Ma io sto lavorando sodo! Non ho mai fatto un ritardo! »

Padrone: « Vedi, in questo cassetto ci sono tanti di quei curricula! Se un dipendente non fa quello che dico io, ci sono altre persone dietro la porta che aspettano di prendere il suo posto »

 

                   Tornando a casa

 

Alessandra: « Dopo tanti sacrifici a studiare….una laurea con 110 e lode in lingue e letterature straniere, una specializzazione in traduzione ed interpretariato conseguita alla Gregorio VII di Roma e mi tocca lavorare per 4 euro l’ora in uno squallido call center »

Fabio: « Scusa, ma chi ti credi di essere?…Ti pare che dopo la laurea tu pretendi di lavorare nel campo in cui ti sei specializzata….Devi fare la gavetta….anche pulendo i cessi e andando a zappare la terra »

Alessandra: « Conosco tanta di quella gente che all’estero è andata subito a lavorare dopo la laurea »

Fabio: « Oh, sai che ti dico? Se non ti piace, te ne puoi pure andare! Nessuno ti obbliga a restare quì »

 

 

                   Giugno 2007 – Pescara – Azienda – 

     Colloquio di Lavoro

 

Commendator Puzzoni: « Avanti la prossima….Dunque lei è laureata in lingue…quante lingue conosce? »

Alessandra: « Inglese, Tedesco, Spagnolo,

Francese »

Commendator Puzzoni: « Bene….le faremo sapere »

 

Commendator Puzzoni: « La prossima chi è? »

Ilona: « Sono iooooo » (Ilona indossa una minigonna mozzafiato ed è molto provocante)

Commendator Puzzoni: « Ahg! Prego prego signorina si accomodi…Quante lingue conosce? »

Ilona: « Ehm….L’italiano »

Commendator Puzzoni: « Ottimo….scusi, accendo l’aria condizionata che quì si soffoca…e già che ci sono mi tolgo pure la giacca….. »

 

 

                   Agosto 2007

 

Alessandra: « Non ho speranze….ho mandato un centinaio di curricula, ma niente! Neanche l’ultimo colloquio di lavoro è andato a buon fine »

Chiara: « Perchè non provi a fare la SSIS? »

Alessandra: « Sarebbe? »

Chiara: « E’ una scuola di specializzazione per insegnare alle medie e alle superiori…per entrare c’è una selezione pazzesca…ma una volta lì fai due anni, prendi l’abilitazione e ti mettono in graduatoria e finalmente insegnerai senza essere più una precaria »

 

 

                   Novembre 2007

 

Alessandra: « Siiiiiiii….sono arrivata quarta all’esame di ammisione e mi sono classificata »

Chiara: « Eh vaii professoressa »

 

 

                   Maggio 2008

 

Alessandra: « Fanno delle lezioni di ovvio….in alcuni corsi mettono 30 a tutti….è una grandissima buffonata che ti fa perdere due anni di tempo e in questo periodo non puoi nemmeno lavorare »

Claudia: « Non dirlo a me che vado in giro con i jeans da 10 euro »

 

 

                   Giugno  2008

 

Sergio: « Ci sono brutte notizie….pare che questi due anni non serviranno a niente! Il governo ha deciso che chi si abiliterà la prenderà in quel posto! »

Alessandra: « Nooooooo »

 

Freccianera Teramana: « Ben vi sta! Voi frinchinetti…..siete dei ragazzini e volete scavalcare in graduatoria gente anziana che ha molta più esperienza di voi?

Avete pagato 3000 euro? Avete perso tempo a studiare? Peggio per voi!!! »

Sergio: « Vedi a che livello siamo? »

Alessandra: « Guardi che tra gli specializzandi SSIS c’è anche gente di una certa età e con famiglia a carico….Faccia una cosa! Torni a scuola e impari l’italiano…signor

Frinchinetti »

Freccianera Teramana: « La rovina dell’Italia è che tutti vogliono studiare e nessuno va a zappare la terra! Ci sono tanti campi incolti! Prendete una zappa e mettetevi al lavoro al posto di perdere tempo »

Sergio: « Lei non ha capito niente perché lei è un uomo medio: un uomo medio è un mostro, un pericoloso delinquente, conformista, razzista, schiavista, qualunquista »

 

                   Luglio 2008

 

Alessandra: « Non ce la faccio più! Basta! Sono una fallita! Tanti sacrifici per niente!!!…Non mi resta che aprire un blog e… »

 

                   Blog di Alessandra

 

 « …il mio appello è rivolto a qualsiasi responsabile per il personale all’interno di un’azienda. Sono disposta ad avere rapporti sessuali completi al fine di essere assunta definitivamente. Potete lasciarmi il vostro indirizzo email e sarete contattati »

 

Marco: « Ammazza! Hai visto Duca? Mi sa che alla fine della SSIS toccherà pure a te! Ti conviene cominciare una di quelle terapie ormonali che fanno gli aspiranti transessuali »

Duca: « Marco…..ma vafangulo! »

 

 

Il Duca dorme e in sogno….

 

Indiano: « Svegliati! E seguimi »

 

                   Siamo nel deserto!

 

Duca: « Ma tanti posti proprio il deserto? »

 

Pier Paolo Pasolini: « Un saluto a te Duca….Si, qui posso meditare in pace senza incontrare piccoli borghesi

che mi citano in giudizio per ogni cosa che scrivo »

Duca: « Pier Paolo Pasolini?????? »

Pier Paolo Pasolini: « Ti consiglio di iniziare a fare le valigie e lasciare l’Italia…tornate dove sei nato »

Duca: « Ma perchè? Una soluzione si troverà….il mondo politico mica può lasciarci a piedi? Loro hanno istituito il bando SSIS del nono ciclo e loro troveranno una soluzione »

Pier Paolo Pasolini: « Dici? Con Berlusconi che pensa ai suoi interessi, Veltroni che dialoga imitando Obama…le imitazioni facciamole fare a Crozza…Comunque ti ho avvisato….Addio! »

 

Pier Paolo Pasolini: « Ah dimenticavo! Domani incontrerai un tuo ex alunno….Giulio Tonelli »

 

Duca: « Maestro….Mi dica una cosa, ma chi è stato ad ucciderla?  »

 

                   Fine brusca del sogno

 

Duca: « Ammazza che sogno!!!! Wooow! E questa sabbia nel letto??? »

                   Il giorno dopo

                    

                   Driinnn

Duca: « Pronto!…..Avete riparato il computer??? Wooow! Dopo due mesi! E dopo avermi fatto venire lì una ventina di volte! Mi congratulo con la serietà di Computer ******* »

 

Per strada

 

Giulio Tonelli: « Teacher! How are you? »

Duca: « Oh Giulio! Come stai? »

Giulio Tonelli: « Benissimo grazie! Sono tornato in ferie qui a Lanciano! Sai, due anni fa mi sono trasferito a Londra »

Duca: « E ti trovi bene? »

Giulio Tonelli: « Magnificamente! Quando sono arrivato facevo il cameriere in un locale della City, ma adesso sono diventato Manager….Sai, in Inghilterra se sei bravo fai carriera….Guadagno bene e mi diverto un mondo!….Una volta mi trovavo sulla metropolitana quando…… »

Continua a leggere

LA MORTE DI DIO

 

Duca: « Ma se eri credente! Un difensore della fede!!! »

Andrea: « Non credo più in Dio, nell’Aldilà, nell’anima…. Dio è un’invenzione per spiegare tutto ciò che non sappiamo »
 

2001
 

Gente: « Hai raggiunto un traguardo importantissimo, quello della laurea…complimenti…ti attende un futuro roseo di grossi successi….quasi quasi t’invidio….anzì quasi quasi ti distruggo la reputazione con delle calunnie pesanti perché mi rode tantissimo! Tu la laurea!!! Mia figlia no invece!!! Tu con 110 e lode!!! E mia figlia no!!!!  Mannaggia a mia figlia!!!  Quando era adolescente doveva scordarsi il fidanzato! Doveva studiare! Perché doveva vincere! Farci fare bella figura davanti a tutti! Diventare Avvocato, Manager, Dottoressa!! Invece noooo!!!! Si è goduta la vita!!!! E non va bene!!! »

Andrea: « Ringrazio Dio per tutti i risultati raggiunti senza di lui non c’è l’avrei mai fatta » 
 

2008

 
Giacomo Marini:
« Io sono una persona che racconta i fatti così come si sono svolti e la documentazione che riesco a portare è difficilmente confutabile. Nessuno potrà mai querelarmi per le analisi che faccio. Per quanto riguarda il caso Andrea, c’è da dire che questo povero ragazzo che, tra l’altro fa una pena incredibile, ha sacrificato gli anni migliori della sua vita per studiare e inseguire il sogno di una vita migliore…un piano di rinascita in poche parole….che però alla fine si è rivelato erroneo, visto che in Italia un laureato guadagna meno di un operaio e visto che alla fine quello che lui aveva in mente 10 anni fa non è riuscito a realizzarlo affatto. Studiare non gli è servito a niente. Farà la vita di un Fantozzi frustrato »

 

Duca: « Ma cosa mi dici dei miracoli? »

Andrea: « Spesso si tratta di illusioni o fenomeni naturali non ben compresi »

 

2006

 

Andrea: «  Cazzo la mia macchina è impazzita….non risponde ai comandi »

(la panda in curva fa dei giri su se stessa e finisce per andare contro una scarpata …..fortunatamente non venivano altre macchine dal senso opposto) 

Andrea: « Che culo! Non è successo niente!……..Ma culo de che?  Nooo!!! Che sfiga!!! Sono ancora in vita….almeno morivo e mettevo la parola fine alla mia esistenza di merda….Io non capisco….. muoiono le persone più simpatiche del mondo ed uno sfigato come me no! Ma chi mi pensa! »

 

Duca: « Esiste il destino? »

Andrea: « Il destino? …. Ce lo facciamo noi con le nostre mani »


  

2007

Andrea: « Diooo! Che cazzo mi fai vivere a fare? Fammi morire. Mi hai negato
il piccolo grande amore adolescenziale, mi hai mandato tanti miraggi, tante illusioni
di trovare la luce alla fine del tunnel. Basta! Fai vivere chi è + felice di me e toglimi di mezzo »

 

Duca: « Che valore ha l’astrologia? »

Andrea : « E’ un residuo dell’ignoranza del passato »

Duca: « E’ possibile prevedere il futuro attraverso le stelle, tipo oroscopi? »

Andrea: « Le stelle non hanno nessuna influenza sulla nostra vita »

 

Micina87msn: « Leggendo la tua mano si vede che avrai 2 amori fasulli nella tua vita, ma il terzo sarà quello giusto anche se tra di voi vedo tanta razionalità….da questa persona avrai un figlio o una figlia con cui all’inizio ci sarà conflitto ma poi sarà la tua spalla fino alla fine dei tuoi giorni che sono tanti visto che avrai una lunga vita »

 

 

Duca: « Ma non ti manca un po’ Dio? »

Andrea: « Assolutamente no! »

Duca: « Ma non ti senti un po’ solo? »

Andrea: « No! »

Duca: « E non hai paura? »

Andrea: « No!…….Paura di cosa? »

 

(si avvicina un gruppo di ragazze nel frattempo)

 

Duca: « Chi sono quelle? »

Andrea: « Ah non te l’ho detto? Io faccio tirocino presso un istituto d’arte….sono delle mie alunne….ecco! Sicuramente vengono qui da me per vedere i capelli »

 

Tania: « Professore! Dai, ci fa vedere i suoi capelli? Adesso non stiamo a lezione….Ma perché li porta nascosti ? »

Emily: « Ma quanto sono lunghi? »

Andrea: « Ok! Voilà »

 

Tutte: « Ohhhh! (stupore immenso) Ma che belli!! Sono tutti mossi! Sono lunghissimi »

Tania: « Professore, se li taglia me lì da? Così ci faccio l’extension »

Erika: « Beato te! »

Andrea: « Adesso devo andare! Ciao a tutte! Ciao Duca! »

 

Duca: (rivolto al pubblico) « Anche le ragazze si allontano e stanno parlando del prof…..si sentono esclamazioni quali “quanto è bono!”, “Madonna! Che bello”, “Ha dei capelli bellissimi e degli occhi stupendi”….. A me sembrano che si siano innamorate di lui! Boh! Forse mi sbaglierò!  A quell’età poi! Secondo la morale vittorian-borghese di oggi, a 20 anni si gioca ancora con le bambole,  a 40 anni si è ancora adolescenti! E a 50-60 finalmente si può mettere famiglia…il tempo di trovare un lavoro non precario »

 

(qualche giorno dopo)

 

Duca: « Sai, mi da che Dio ha fatto davvero il miracolo….quelle ragazze sono innamorate di te! »

Andrea: « Figurati!  Ragazzine di 16-17 anni! »

Duca: « Non si può generalizzare! Ci sono ragazze e ragazze! Non tutte sono uguali! Conoscendo bene ciascuna vedi cose molto distanti dai soliti luoghi comuni »

Andrea: « La cosa ricorda molto Scusa ma ti chiamo amore! di Federico Moccia….Bel film….ma tutta fantasia….se esco con una di loro mi mandano in galera….perchè è quello che prescrive la morale borghese delle casalinghe di Voghera! O forse l’ignoranza di certa gente! Vedi che paradosso! Se sei inquisito per mafia diventi un personaggio grosso, se sei innamorato di una ragazza vai in galera!  Ma dove sta questo Dio? Non esiste! Voglio fare a meno di questo inutile residuato medievale! »
 

(qualche anno dopo)

 
Duca: « E chi lo avrebbe mai immaginato! Andrea è morto di cirrosi epatica »

Gianni: « Era diventato alcolizzato! Lo vedevano al supermercato mentre comprava di tutto nel reparto delle bevande alcoliche »

Duca: « Io pensavo fosse astemio!! »

Gianni: « Nessuno lo conosceva bene. Tutti lo giudicavano male.
E’ stato abbandonato persino da Dio »

Franco: « Io penso di no…..Era l’unica strada che aveva per la felicità…..Ha trovato Dio nell’alcol……E Dio ha esaudito il suo desiderio di lasciare questo mondo…..Che riposi in pace perlomeno….anzi riposerà in pace, visto che secondo lui dopo la morte non c’è niente »

Gianni: « Ma dove è sepolto? »

Duca: « Hanno fatto una cappella nell’odiato paesino, dove vi riposa l’odiato padre e ben presto arriverà anche la madre….lui avrebbe voluto tornare nella sua città natale….gli hanno negato pure quello…..Che Dio abbia misericordia per lui…Sono sicuro che Dio lo abbraccerà e finalmente faranno la pace »

Franco : « Mi sa che dovresti cambiare titolo al post….

 

 

MORTE E RESURREZIONE DI DIO

Continua a leggere

   LA NON VITA

 

Gennaio  2007

 

Simone: « Ho incontrato Paul in chat…non riesco più a sapere nulla della sua vitaccia »
Fabio: « Perché non provi a farlo avvicinare da qualche ragazza che conosci lì »
Simone: « Giusto!! Conosco una ragazza che si chiama Francesca ed è di Como….lo sistemo io! »

Francesca: « …Questo qui è pazzo da legare…avevate ragione voi….però poverino…mi fa una pena…cerco di consolarlo in tutti i modi…o meglio, assecondarlo »
Fabio: « Ihihih…ha fatto male a lasciare il nostro gruppo  anni fa…è stato lui che si è voluto appartare….mi dispiace tanto…guarda….ehhehe….mi dispiace….ahahahahah »

Simone: « Hai avuto più contatti con lui? »
Francesca: « …abbiamo litigato un paio di volte…nell’ultima mi ha detto di cancellarlo da msn »

 

 

Per le stradine medievali del centro storico di Lanciano  – 01 Maggio 2007

 
Duca: « Ma ciao Paul! Come stai? »
Paul: « Mah…è una domanda a cui non so rispondere! »
Duca: « Non ti ho visto più da un pezzo…ma lavori ancora in quella scuola di lingue? »
Paul: « Si….ma è giunta l’ora di andare via….ho notato che i paesani sono venuti a sporcare anche Lanciano con le loro calunnie…e a pensare che quando ho cominciato qui mi sentivo lontano da quell’uragano…adesso è arrivato pure da queste parti…del resto abitiamo a 10 km a linea d’aria »
Duca: « Senti…non fare caso a quello che dice la gente…la vita è tua…
non sei schiavo di nessuno…non devi rendere conto a nessuno di quello che fai »

Paul: « Sai….la calunnia non va sottovalutata…se fai cadere un bicchiere e lo rompi, la notizia finale nel paesino sarà che hai ucciso il presidente Kennedy….in quel paesino tra Chieti e Ortona non ci pensano due volte a dire che ti hanno visto ammazzare una persona…e la gente ci crede senza nemmeno conoscerti, nemmeno sapere come sei fatto dentro »
Duca: « Ma dai! Non generalizzare adesso! E soprattutto lascia stare quelle chat….la sera prendi la macchina e vattene nel centro di Pescara »
Paul: « Le ragazze abruzzesi sono le peggiori in assoluto…. »

 
Marzia (Roma): « …ma non ci posso credere che tu non hai avuto mai una ragazza…un ragazzo bello come te dai….con i tuoi occhi azzurri stupendi, i tuoi capelli sensualmente lunghi!!! »
Paul: « No…per niente! »

 
Miki (Varese): «..ma come mai l’Abruzzo per te è la bestia nera? »
Paul: « Boh…le ragazze di qui non mi guardano nemmeno…non mi considerano affatto…quando cerco di stabilire una conversazione con loro, la troncano bruscamente… »

 
Gina (Torino): « …magari avessi un ragazzo come te…ti coccolerei dalla mattina alla sera perché sei dolcissimo….tvb »
Paul: « In Abruzzo questi concetti non esistono proprio nelle ragazze »

 
Rosalba (Catania): « come prof sicuramente avrai tante ragazze che scriveranno il tuo nome loro diario »
Paul: « Seeeee…..poi proprio a Lanciano!!!!!!! »

 
JeNnY (Napoli): « …guardando le tue foto non capisco proprio perché non ti considerano lì »
Paul: « Prima di tutto bisogna essere Cazzi e Cazzotti…una filosofia lontana dal mio modo di essere…seconda cosa, non devi avere nemmeno un difetto fisico…ed io avrei 2 kg in +…poi bisogna vestire tipo D&G….e soprattutto bisogna avere tanti amici….+ tamarri sono e meglio è….tutte queste cose non le ho…..per le ragazze di qui quindi sono uno sfigato »

 

Marzia (Roma): « Ma perché non te ne vai? »
Miki (Varese): « Cosa aspetti a trovare un altro luogo…un ragazzo intelligente come te non può stare in quel luogo schifoso »
Gina (Torino): « Ma come hai fatto a resistere per tutti questi anni?…
Io mi sarei uccisa 100 volte! »

Rosalba (Catania): « ….magari te ne torni nella tua amata città natale »
JeNnY (Napoli): « scappa via da lì »

Paul: « E’ impossibile…mio padre è morto qualche anno fa….mia madre anziana rimarrebbe sola…nessuno potrebbe far fronte agli impegni vari, le carte, correre qua e là….purtroppo loro sono venuti a fare la casa in un paesino sperduto, lontano da tutto e da tutti…. »

Marzia (Roma): « Ma da Boston siete venuti a, come si chiama,…Cannosa Sannita, giusto? »
Miki (Varese): « Ma chi ve l’ha fatto fare a venire qui? »
Gina (Torino): « Proprio in quel mortorio ti sei andato a ficcare? »
Rosalba (Catania): « E’ illogico lasciare l’America per la Cafonia! »
JeNnY (Napoli): « Certo che ti sei rovinato un bel po’ in quel paesino morto »

Paul: « Mica l’ho deciso io!!! »

 
Duca: « Esci un po’….qualcuna la troverai nel centro di Pescara…al Megà, alla Fabbrica, in Corso Manthonè »
Paul: « Tutte in compagnia di tutti….tutte a pensare ai fatti loro…tutte chiuse nel loro squallore…nella loro presunzione di sentirsi chissà che…andrei in giro da solo….che bello!!! »
Duca: « Ti stai sbagliando di grosso! Mica tutte amano quelli alla Fabio Briatore »
Paul: « Ammesso che la trovassi…scapperebbe il giorno dopo…comincerebbe a chiedere dove sono i miei amici, quelli con cui fare caciara,  i miei hobby e le stronzate varie! Non posso inventare balle per sempre! E poi mi bollerebbero come un pessimista….darebbero sempre la colpa a me…ma tutte io le trovo queste persone comprensive?! »
 

Simone: « Hai mai sentito parlare di Autismo…Schizofrenia….terapie?  hihihihi»
Paul: « Mmmm….Io non sono uno di quelli….non sono misantropo,  non odio le persone….le cerco, ma non le trovo…bisognerebbe parlarne a quelle ragazze acide e asociali che s’incontrano per le chat…oppure ai quei tuoi paesani che si divertono così tanto a calunniare!  »

 
Duca: « Ma come mai ricevi tutti questi squilli? Beh alla fine qualcuna che ti pensa sempre c’è l’hai! »
Paul: « Si…l’ho conosciuta su Badoo…è la mia ragazza ideale…solo che abita in Sardegna »
Duca: « Ma tu pensa!…sai che è successa la stessa cosa a me?… »
Paul: « Mai dire mai! Qualche speranza c’è! Un giorno vivremo assieme….e se questo mio desiderio si avverasse…. sarei la persona + felice del mondo….dimenticherei le cattiverie del passato ».
Duca: « Anche io mi sono innamorato di una ragazza come è successo a te…sai, è come se la sentissi qui con me…non ti so dire ….…e pure io ho le stesse tue speranze…perché questa volta sono sicuro di aver trovato una ragazza straordinaria…poi se sono sicuro che è la persona giusta andrei fino in Alaska a prenderla »

 

Agosto 2007 – Boston

 
Duca: « Ma che bello! Ecco due Bostoniani su Newbury Street »
Paul: « Ciao »
Duca: « Ti vedo triste….con quella ragazza poi come è andata? »
Paul: « Si…la solita storia….un piccolo grande amore…un maggio pieno di sogni e di speranze »
Duca: « Ma noooo! Non è giusto! »
Paul: « Solito background….solita sfortuna….non me ne va bene nemmeno una…sto malissimo »
Duca: « Il mare è pieno di pesci! Non buttarti giù dai …Mica siamo tutti uguali! »
Paul: « …… »
Duca: « Dai che hai le spalle forti tu! Siamo di quella categoria che non cede! Poi il dolore
rende più robusti  »

Paul: « Quando è esagerato però distrugge….sai se l’Hancock Building è aperto? Ho sentito che dopo l’11 settembre è chiuso al pubblico »
Duca: « Mah, non lo so….ma che devi andare a fare lì? Ci sono solo compagnie assicurative!  »
Paul: « Voglio godermi la mia città natale dall’edificio più alto »

 

Agosto 2007 – Boston

 
Paul: « Country roads                      Strade di campagna
Take me home                                  Portatemi a casa
To the place                                       nel posto a cui
I belong                                              appartengo

West Virginia                                     West Virginia
Mountain mama                               Montagna madre
Take me home                                 Portatemi a casa
Country roads…                               Strade di campagna

 
New England Cable News: « Viveva in Italia da molti anni….ma siamo collegati con Malden dove il nostro corrispondente è con parenti della vittima che naturalmente sono rimasti scioccati per l’accaduto » 

 
John Denver:
« I hear her voice in the morning hour           Sento la sua voce di mattina
She calls me                                                       Mi chiama
The radio reminds me of                                  La radio mi ricorda
my home far away                                              La mia casa così lontana      
I’m driving down the road                                 Andando giù per la strada
I get a feeling that                                               Sento che
I should have been home                                 Sarei dovuto essere a casa
Yesterday                                                              Ieri
Yesterday                                                              Ieri

 

 
Quincy (Ma) – Casetta di legno con giardino sul retro

 
New England Cable News
: « Era avvolto nella bandiera degli Stati Uniti…i suoi genitori lo avevano portato in un posto che sarebbe poi stato il suo Vietnam…odiato da persone che nemmeno lo conoscevano…pare che si basassero solo su quello che dicevano i suoi parenti lì  »

 
Duca
: « Bastaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa »

Duca: « Il destino lo si deve fare al 100%…..Telecomando…..Reverse  »

 

Paul: « I belong to the place take me home….. »

 « Ti lascio perchè non sono sicura di me stessa….sono immatura….
devo ancora cercare me stessa…e poi sei + grande di me!…così ha detto mia madre »

 « La mia vita è stata già decisa da un destino implacabile….sono condannato a morte per crimini non commessi…e che Pablo Neruda e la sua poesia andassero a fare in…  »

 « Lei è dottore con 110 e lode …. »

 « Mi sto giocando gli anni migliori della mia vita…ma sono sicuro che dopo la pioggia ci sarà l’arcobaleno »

 « … è il medioevo universitario….un’epoca vissuta da eremita »

 « Eppure volevo fare ingegneria informatica….non riuscirò mai a fare lingue…odio la letteratura..
sono portato per le materie tecniche »

 « Basta me ne vado da questo gruppo di sfigati….meglio vivere da soli che male accompagnati con loro…. Pensano solo a dire male alla gente, a giocare a calcio balilla e andare su e giù per questo paesino…ho 17 anni….e non ho ancora avuto quel piccolo grande amore!! Questi pensano solo ai campionati provinciali di calcio….Abbasso i ragazzi del muretto fatiscente »

 « Caspita! Nell’Istituto Tecnico Industriale non ci sono ragazze!!!!  »

 « E’ un periodo di crisi di rendimento…queste scuole medie!!…con insegnati somari che mi umiliano in tutti i modi….eppure io sono follemente innamorato di Anna Rita….la sogno notte e giorno  »

 « Ciao sono Paul ….il mio sogno è suonare musica New Wave…partecipare in programmi come Discoring…  »

 
Duca: « Stop….da ora in poi Paul sarà sempre bambino e vivrà nel 1983 »


 

Commenti:             (PS: la traduzione della canzone è libera)

 
The Tragn: « Non lo posso immaginare!…Ogni volta arriva al 31 dicembre e  festeggia nuovamente  il 1983…Naa Duca…che mi combini!! »
Rina-Fossacesia : « Ciascuno di noi ha un destino che per metà lo facciamo noi e l’altra invece lo fa Dio….mi dispiace per il povero Paul….del resto non tutti nascono con la camicia »

All around me all familiar faces
Worn out places, worn out faces
Bright and early for their daily races
Going nowhere, going nowhere
                           

Tutto attorno vedo visi noti 
Soliti posti, facce depresse
Pronti sempre per le stesse gare
Senza meta, prive di senso

 
Ragazza Badoo
: « Era uno sfigato….mi fa tanta pena!!….Ps: Puoi togliere questa lagna?  »
Ragazza Saputella : « Bisogna avere gli attributi per affrontare le cose…questo qui era un perdente…e non è facendolo restare bambino per sempre risolvi le cose…e poi il destino lo facciamo noi al 100%….Dio non esiste…Gli dedico una poesia di Pablo Neruda..Muore lentamente… »

And their tear are filling up their glasses
No expression, no expression
Hide my head I want to drown my sorrow
No tomorrow, no tomorrow
 

Bicchieri colmi del loro triste pianto     
Senza emozione, senza espressione
Nascondo il capo affogando il mio dolore
Senza futuro, senza un domani

Coglione06 : « C’era un signore molti anni fa che come te Saputella voleva avere sempre ragione…non ha fatto un gran che con i suoi teoremi vuoti! Ci vogliono i fatti…non le tue chiacchiere  »
Fucking Princess : « Questo qui era malato! Ha fatto bene ad ammazzarsi! Ha migliorato la
società  »
 

And I find it kind of funny
I find it kind of sad 
The dreams in which I’m dying
Are the best I’ve ever had
I find it hard to tell you  
‘Cos I find it hard to take
   

Può sembrare un po’ allegro
Può sembrare un po’ triste
I sogni in cui io muoio 
sono i migliori in assoluto
non è facile spiegare
quello che non si capisce


Ragazza Leggera : « Era un ragazzo superficiale che non sapeva vestirsi e curare il fisico…povero sfigato…bisogna essere come lo standard se si vuole vivere e poi bisogna divertirsi…le relazioni serie non vanno più di moda…menomale che la famiglia si sta estinguendo…e con essa i preti »
Lilitplay : « Se questo si avrebbe fatto una canna, avesse detto cose più sensate XD »

When people run in circles
It’s a very, very
Mad World 

quando tutti sono uguali
ci troviamo in un
mondo di pazzi

 

 

Leopardi72: « Hai fatto bene a farlo restare bambino! L’infanzia è l’epoca più felice dell’uomo…almeno non sentirà il richiamo della natura…con tutti i suoi dolori  »

Schopenauer80: « Ma Dio non poteva farsi i fatti suoi invece che inventare le donne?! La rovina del mondo! Hai fatto bene a riportarlo all’infanzia… così quel male terribile non lo colpirà  »

 

Children waiting for the day they feel good
Happy Birthday, Happy Birthday       
Made to feel the way that every child should
Sit and listen, sit and listen

I bambini sono così felici
Buon compleanno, buon compleanno

Sapevo cosa un bambino doveva fare
Ascoltare, senza parlar

 
SarettaPE: « Chissà quanto era brutto questo!!!….buah uah uah uah uah uah uah  »
Frida: « Ma cosa volete capire voi uomini!! Voi pensate solo a quello!  »
Gianni: « Voi no?  »

Went to school and I was very nervous
No one knew me, no one knew me
Hello teacher tell me what’s my lesson
Look right through me, look right through me

Andavo a scuola con concitazione     
Senza amici, alla deriva
                 
Professori con lezioni vuote

Guardo oltre, l’appare
nza

 

Duca: « Non massacratemi il povero Paul…..mi raccomando… 😉  »

 

« I sogni in cui sto morendo sono stati i migliori della mia vita  »

Continua a leggere

       Mirciume

 

PERSONAGGI DEL DRAMMA

GIUSEPPE, operaio Sevel con il pallino dell’informatica

MARIA, sorella di Giuseppe

LUCA, un amico

LE MASCHERE DEI PERSONAGGI CHAT

 

La tragedia rispetta le unità aristoteliche di Azione, Spazio (un unico luogo) e Tempo (una singola giornata).

Sul sipario c’è un maxischermo sul quale si vedono le conversazioni elettroniche dei personaggi del dramma.  Sul palcoscenico si vede una cameretta con un computer collocato su un mobile al centro del palcoscenico.

 

 

                  ATTO I

                                      Entrano LUCA e GIUSEPPE

LUCA
Ma si,  io conosco molto bene il mondo delle chat. In più di quattro anni ho incontrato solo un paio di persone che poi sono diventate amiche e lo sono tutt’ora. E’ più facile vincere un sacco di soldi alle slot machine di Las Vegas che trovare amici seri in chat.

GIUSEPPE
Ma se entri nei canali di Pescara e Chieti di Mirc!!! Vedi le cose + oscene, + volgari e + deprimenti del mondo.

LUCA
Di solito sono andato sempre abbastanza d’accordo con tutte le persone incontrate sul territorio nazionale. Beh in effetti, a ben pensarci, con quelle abruzzesi mai: le saluti, ti rispondono e poi troncano la conversazione lì.  Ti mettono di fronte un muro alto 100 metri. Come se loro fossero le uniche ragazze rimaste sulla Terra dopo un conflitto atomico.          Non si generalizza mai! E’ vero! Ma in + di 4 anni di chat non ho mai avuto l’onore di avere una conversazione seria con una dell’Abruzzo.

GIUSEPPE
Ciao

SARETTA
Ciao

GIUSEPPE
Come va la serata?

SARETTA
Come la fregna di tua madre!

LUCA
Che finezza!

GIUSEPPE
Si vede che hai studiato ad Oxford!

SARETTA
Mo’ mi si proprie rotte!! Vattene al manicomio! Brutto f***cio chi nin si altre!

LUCA
Lasciala perdere Giuseppe! Non vale la pena parlare con una persona come questa! Prova Micia82. Chissà!

GIUSEPPE
Ciao. Posso?

MICIA82
Ciao.

GIUSEPPE
Come va la serata?

MICIA82
Bene

GIUSEPPE
Di dove sei Micia?

MICIA82
Te ne frega?

GIUSEPPE
Ma già che siamo qui a parlare! Cosa dovrei chiedere?

MICIA82
Senti non posso parlare con te. Sono impegnata con altri uomini. Ciao

GIUSEPPE
Bel modo di trattare le persone! Sei proprio acida!

MICIA82
Se non ti stai zitto ti mando i virus! Ti metto il computer KO.

LUCA
Che brutta chat! E che gentaglia si vede nei canali Chieti e Pescara di Mirc. Tutti a bestemmiare,  a dire sciocchezze, a lanciare insulti razzistici. Non cambierei mai il mio cervello con il loro. Cmq ti assicuro che il popolo abruzzese non è così. La chat di Mirc è solo una fognatura dove trovi in gran parte i liquami della società. Cmq, guarda, andiamocene altrove, sulla chat di Radio Deejay ad esempio.

GIUSEPPE
Ok

LUCA
Ecco prova questa Marianna77

GIUSEPPE
Ciao. Disturbo?

MARIANNA77
Nooo. Prego 🙂

GIUSEPPE
Come va la serata?

MARIANNA77
Bene grazie! E te?

GIUSEPPE
Insomma. Se ti raccontassi. Di dove sei Marianna?

MARIANNA77
Sono di Firenze. Ma abito a Vicenza per lavoro. E tu di dove sei?

GIUSEPPE
Io sono di Lanciano, in Abruzzo. Cosa fai di bello nella vita?

MARIANNA77
Sono estetista. Ma cosa mi dovevi raccontare?

GIUSEPPE
Il mondo delle chat. Che orrore!!! In pratica il progresso tecnologico dovrebbe aiutare ad avvicinare le persone, invece le allontana ancor di più.

MARIANNA77
Io chatto solo per passatempo. Per me tutto è come un cruciverba. Le persone anche.  Non mi interessa affatto incontrare nuova gente, anche se in effetti mi diverto a trasmettere amicizia vera. Per me è un gioco. Dura finché dura.

GIUSEPPE
Ma come??? Siamo persone, esseri umani con storie diverse dietro questi monitor, mica operatori 144 o di servizi vari a pagamento!! Dovrebbe essere una simulazione della vita quotidiana…Il più fedele possibile alla realtà. In fondo in fondo questo è un luogo come un altro per incontrarsi.

MARIANNA77
La gente chatta per non farsi vedere. Non vuole farsi giudicare. E’ un modo comodo di parlare con qualcuno. Di dirgli un sacco di cazzate. Qualcuno che sta lì per te ad ascoltarti. Qualcuno con cui giocherellare: farlo piangere, disperare solo per intrattenimento…il mio si capisce. Qualcuno che sta a 600 km da te. Qualcuno da usare e gettare! Qualcuno su cui fare esperimenti di ogni tipo. Qualcuno da prendere in giro senza pagare alcuna conseguenza.

GIUSEPPE
Ma per te l’amicizia non significa niente?

MARIANNA77
Io ho già i miei pochi amici! E non mi interessa averne altri! Tanto meno attraverso internet! Ripeto! Io cazzeggio qui!

GIUSEPPE
Vorrei tanto svegliarmi domani mattina sotto le bombe della Seconda Guerra Mondiale, almeno a quei tempi la gente non era così complicata.

MARIANNA77
Loro avevano altri problemi.

GIUSEPPE
Li cambierei tanto con i miei e con quelli della società contemporanea della gente che si diverte a giocare con i sentimenti degli altri come con i Videogames. Buona Serata!

 

Entra Maria

 

MARIA
Ma cosa state facendo?

LUCA
Facciamo prove tecniche per diventare vegetali! Vuoi unirti a noi?

MARIA
Non ci capisco niente con queste cose e nemmeno voglio sforzarmi di capire. Sono la reincarnazione di D.H. Lawrence. Lui era contro la società moderna e ne rifiutava tutti i suoi presunti benefici.

LUCA
Come?? Non ti metti con il telefonino in mano a messaggiare 23 ore su 24 o a fare altre cose standard per le teenagers di oggi?

MARIA
Nemmeno c’è l’ho il cellulare. E non lo voglio nemmeno avere. Sono peggio di una Amish! Eheheh….Giuseppe che stai facendo?

GIUSEPPE
Cerco di conoscere qualcuna in chat. Ma tutto inutile,  non rispondono. Qualcuna dice NO PVT, altre SONO OKKUPATA.  Le migliori abitano a centinaia di Km di distanza. Tutte introverse, deprimenti e monotone. Che noia questa chat!

MARIA
Ma chiedile una foto! Possibile che si deve giocare per forza a nascondino?

GIUSEPPE
Ok. Ma tanto già so che cosa rispondono!

 

GIUSEPPE
Ciao Micina.

MICINA87
Ciao

GIUSEPPE
Come va la serata?

MICINA87
Male

GIUSEPPE
Spero non sia nulla di grave.

MICINA87
Questi ragazzi della chat. Vogliono vederti subito in foto. Corrono troppo. Pensano solo a quello. Per loro l’amore, che poi non so nemmeno io cosa sia in realtà (è un concetto che uso quando mi fa comodo, nel caso in cui si incornano ragazzi ad esempio), non è niente.

GIUSEPPE
Scusa! Ma se io parlo con te nella realtà, ti guardo in faccia e negli occhi! Perchè gli occhi non mentono…i computer invece si.

MICINA87
Beato te che sei un Mass Medium e riesci a percepire il fluito! Hihihi…Le ragazze in chat le dovete immaginare senza corpo, come angeli, come esseri sovrannaturali. E poi…per conoscere una persona ci vuole tanto tempo! Della serie, non ci sono più le mezze stagioni.

GIUSEPPE
Ma cosa avresti di speciale? Tu che fai tutti questi discorsi.

MICINA87
Sono bella, intelligente, e piaccio a tutti. Tant’è vero che parlo con te e contemporaneamente con altri 10 ragazzi. Noi donne abbiamo un potere enorme e per poterci conquistare dovete superare le 12 prove di Asterix.

LUCA
Dove vai Giuseppe?

GIUSEPPE
Parto per Teheran. Lì ci sono tanti problemi lo so, ma almeno le ragazze non saranno sicuramente come quelle delle chat. Addio.

LUCA
Cara Maria. Siamo rimasti solo noi davanti al computer. Dai che ti faccio vedere come funziona.

(fine atto primo)

 

 

                 ATTO II

                              LUCA e MARIA davanti al computer

 

LUCA
Hai capito allora? Eccoci, siamo di nuovo nei canali Mirc di Chieti e Pescara. Speriamo bene. Sai, gli Abruzzesi non sono così cattivi come li vedi su Mirc.

MARIA
Come sai benissimo noi ci siamo trasferiti da pochissimo. Cmq Vibo Valentia non si tocca. Sarà perchè è il posto in cui sono nata, ma è così.

LUCA
Beh anche io sono fedele alla mia Boston. E poi sono stato con una ragazza di Vibo. Stupenda. Peccato che la distanza ha distrutto il nostro amore. La conobbi in chat tra l’altro.

MARIA
Ah si?  Beh allora fammi conoscere qualche abruzzese bello qui in chat dai.  Come nick metto Coccolosa.

LUCA
Ammazza! In 10 secondi ci sono già 14 persone che ti hanno contattato. Per voi ragazze è + facile. A me non succede mai! 😦

COCCOLOSA
Ciao

ZINGARO_PESCARA
Hai MSN?

COCCOLOSA
No

ZINGARO_PESCARA
Hai foto? Per caso in costume?

COCCOLOSA
No

LUCA
Lascialo stare questo!

ZINGARO_PESCARA
c6?

ZINGARO_PESCARA
Ehy? Pu*****?

LUCA
Ok Bloccato! Vai con un altro!

 
COCCOLOSA
Ciao

BRIZZOLATO
Io sono brizzolato. Hai visto bene il mio nick?

COCCOLOSA
Spero che tu abbia la testa sulle spalle.

BRIZZOLATO
Si certo. Sono imprenditore. Pero’ l’uomo brizzolato tira. Ti piace?

COCCOLOSA
Io cerco un ragazzo a dire il vero.

BRIZZOLATO
Sei una tr**etta immatura! Non sai che ti perdi! Te la tiri un po’ troppo!

LUCA
Ti ripeto….gli abruzzesi non sono così.  Stare su Mirc è come seguire con la macchina un camion della spazzatura.

ORTONESE
Ciao bella ci incontriamo? Io sono di Ortona: la città natale di Rocco Siffredi…Non so se mi spiego.

LUCA
Blocca pure questo se no non ti molla

MARCO_MSN
Hai MSN?

COCCOLOSA
Ma siete tutti fissati con questo MSN!!!

MARCO_MSN
MSN è colorato. Tu preferiresti guardare qualcosa su una tele in BN o a Colori?

COCCOLOSA
Ma che c’entra! Che analogia assurda!! Cmq non c’è l’ho MSN e non lo voglio avere.

MARCO_MSN
Hai una foto almeno?

LUCA
Aspetta!  Adesso gli mando una foto del transessuale più brutto che si trova sulla rete.

MARCO_MSN
Ho visto la foto. Si sei carina. Non sei il mio tipo ideale, ma siccome cammini e respiri, allora vai bene lo stesso. Abiti lontana da qui? Se vuoi ti vengo a prendere.

COCCOLOSA
Guarda che sono un trans!!!

MARCO_MSN
Ah no problem! Nessuno è perfetto!

COCCOLOSA
No stooooooop!  Ne ho abbastanza di questa roba! Continua a chattare tu, tu che gradisci così tanto il progresso tecnologico. Ciao Luca. Ci vediamo in giro e non dietro un monitor. A mangiare una pizza vera e non a ricevere pizze virtuali.

(fine atto secondo)

                 EPILOGO

In scena LUCA.   Sta costruendo un muro così come fa un lavoratore edile.

LUCA

Non voglio più sentire niente di niente.
Mi costruisco questo muro di solitudine.
Mai più male accompagnato per il resto della mia vita.
Saro forse pazzo, da trattamento sanitario obbligatorio? 
Forse si! Ma sicuramente la gente là fuori
non è migliore di me.      
Mai generalizzare! Mai!
Ma sempre! Sempre io becco i peggiori.   
Mi consolerò con la lettura dei classici.
La saggezza dei classici insegna.        
Viva Jonathan Swift!!!!!   Hasta la vittoria siempre!

Cala il Sipario

(Fine)

 

 

 

 

Continua a leggere

L’ANTICRISTA

Errico Di Fabio
Normal
Errico Di Fabio
2
323
2006-07-06T19:20:00Z
2006-07-06T19:20:00Z
1
1535
8751

72
20
10266
11.5606

14

false
false
false

MicrosoftInternetExplorer4

/* Style Definitions */
table.MsoNormalTable
{mso-style-name:”Tabella normale”;
mso-tstyle-rowband-size:0;
mso-tstyle-colband-size:0;
mso-style-noshow:yes;
mso-style-parent:””;
mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5.4pt;
mso-para-margin:0cm;
mso-para-margin-bottom:.0001pt;
mso-pagination:widow-orphan;
font-size:10.0pt;
font-family:”Times New Roman”;
mso-ansi-language:#0400;
mso-fareast-language:#0400;
mso-bidi-language:#0400;}

L’ANTICRISTA

 

 

25 Maggio 2006

 

Giampiero: « Questo
post che il Duca ha scritto per me non serve a niente!! Chi glielo fa fare a
perdere tempo con queste cose!! Vado un po’ su Mirc…la
chat peggiore d’Italia! Facciamoci due risate con la gente strana che c’è lì »

 

Litfiba: « Lo spettacolo….deve ancora cominciare ….. »

 

Duca: « Questo è un 45 giri
che dedico a te Pussy (Sei stata tu a farti chiamare proprio così)! A tutte quelle come te…Sparite dalla mia
vita! Vi prego!
»

 

 

28 Maggio 2006

 

Duca: « Ma daii!
Complimenti! Mi fa piacere che alla fine hai trovato una ragazza giusta…te lo
dicevo io! Non può piovere per sempre »

Giampiero: « E’
una bella ragazza se pur obesa…Il
destino mi manda sempre quelle…spero che questa non sia una leggera come le
altre che ho avuto finora…Storie di 1 mese soltanto ed ogni volta sono stato
lasciato in modo irragionevole e stupido…con le solite frasi fatte e luoghi
comuni! »

Aissela: « Io
penso che il destino lo facciamo noi…nulla dipende da qualcos’altro….persino se
ti viene un tumore….dipende da te! »

Duca: « Una delle
tante cose che può dipendere da te sono le canne che ti fai ogni giorno »

Aissela: « Ah ah
ah ah….che spiritoso! »

Duca: « Ma
senti… di dove è? »

Giampiero: « Loreto
Aprutino, provincia di Pescara »

Duca: « Ammazza!
Ti fai un ora di macchina per arrivare da lei….spero che capisca che se lo fai
ci tieni molto a lei….e come si chiama? Dai non fare il misterioso! »

Giampiero: « Si
chiama Lardi »

Aissela: « Lardi?
»

Giampiero: « Un
nome strano lo so!…..fa la parrucchiera apprendista…21 anni…ed è una ragazza
abruzzese vecchio stampo….come le facevano una volta! »

 

Carlo Buti: « Oh campagnola bella! Tu sei la reginella! »

 

Giradischi : « E Adesso siediti su quella seggiola

Stavolta
ascoltami

Senza
interrompere

E
tanto tempo che volevo dirtelo

Vivere
insieme a te

E’
stato inutile

Tutto
senza allegria

Senza
una lacrima…
»

 

Aissela: « Parrucchiera!
Mmmmm….. »

Duca: « Che vuoi
dire Aissela? »

Aissela: « Niente!
Niente! »

 

 

Mp3 dal cellulare di Lardi:

 

Sono Manola Vengo da Mola
sono la ***** di via Mandoria :
Sparo ***** tiro ******** sono la ***** di tutti i ******!
Olè Olè Olè Gia nel **** ne tengo tre!
Olè Olè Olè e di posto ancor ce n’è!

 

 

Nei giorni successivi:

 

Lardi: « Devi
essere scostumato….la carta la devi buttare per terra e non nei secchi…e devi
parlare il dialetto mio e non quella cosa mezza polentona! »

 

Nduccio (Cantante Dialettale): « Sotto a la
capanne, dietro quella fratta, sotto a la capanne, quando ne so fatte
»

 

Prof. Elice Vestino:
«
Lesson 1 -> Io ho iniziato a parlare…..Abbiose a parlà….ripetere….Abbiose a parlà »

 

Lardi: « Il mio
artista preferito è Franco Califfano….lui si che ha capito come è il mondo! »

Duca: « Si! Na scureggia! »

 

Prof. Elice Vestino:
«
Lesson 2 -> Io sono di Penne…..Je sò di Ponn….ripetere…. Je sò di Ponn »

 

Lardi: « Sono
contro la morale cattolica…per me una ragazza può stare con chi
vuole…l’amore è una cosa artificiosa…in fondo siamo animali…e abbiamo pieno
diritto di essere promiscui…di fare atti
pubblici in luoghi osceni
!! »

Giampiero: « L’amore…la
cosa più bella della vita! Che materialista che sei! »

Lardi: « Io so
che tutti gli uomini sono porci…ma anche le ragazze…solo che io sono sincera e
dico di essere una puttana…mentre le altre fanno le sante….ma poi…Santa
Permaflex
»

Giampiero: « Ci
siamo evoluti grazie alla vita di coppia! »

Lardi: « Se
guardi un pornazzo che provi?
Non ti ecciti? E’ la natura! »

Giampiero: « No…io
provo disgusto…perché io non voglio nè considerare e nè essere considerato come
un oggetto…ci sono i sentimenti…c’è qualcosa di grande tra due persone…si è
innamorati »

Lardi: « Ah si?
Ma cosa sarà mai questo concetto astratto dell’innamoramento? »

Giampiero: « Se hai mai
trovato una persona a cui tieni di più che alla tua vita, quello è innamoramento
»

 

Giradischi : « Niente da aggiungere

E
da dividere

Nella
tua trappola ci son caduto anch’io

Avanti
il prossimo gli lascio il posto mio

Povero
diavolo! Che pena mi fa…
»

 

Lardi: « Tu
vorresti una famiglia? Io odio questa istituzione cattolicheggiante…. quando
mi sposerò non vorrò avere figli »

 

Rita: « Che pena mi hanno
fatto queste persone in questa clinica…persone anziane che non hanno
nessuno…gridano, gridano per aiuto…ma mica gli infermieri possono passare sempre
»

Duca: « Io vorrei tanto
avere una famiglia…ma mi capitano sempre le solite ragazze leggere che nn sanno
nemmeno loro cosa debbano fare con la propria vita….si credono eterne
giovani, circondate da tutti….ma poi…. »

 

Lardi: « I miei
amici sono divertentissimi…pensa che al mio compleanno mi hanno fatto
accarezzare la bottiglia di champagne mentre usciva la schiuma….ed io bordò! » (entusiasmata)

 

Giradischi: « …E quando al letto lui

Ti
chiederà di più

Glielo
concederai

Perché
tu fai così

Come
sai fingere

Se
ti fa comodo…
»

 

Prof. Elice Vestino:
«
Lesson 3 -> Sei un ragazzo dolce…..Tu si na zizzità ….ripetere…. Tu si na zizzità »

 

Aissela: « …Ma mica ci si
sposa per non rimanere soli? Che cosa triste!

Sposarsi per non
rimanere soli! »

Duca: « …Non solo per
quello, ma per tante altre cose che una persona da avventura come te non può
arrivare a concepire….poi tu che ne sai cos’è l’amore… »

Aissela: «Io ho le canne!
Mi bastano e avanzano! Non mi ridurrò mai ad essere una casalinga con tanti
marmocchi attorno! »

 

Giampiero: « Ma
non hai nessuna amica? »

Lardi: « Le
ragazze della mia età sono tutte deficienti…io invece sono tutto
cervello
tant’è che il 90% dei miei amici è maschio »

Duca: « Per
forza! Le ragazze non si conquistano aprendo le gambe come fai te »

Lardi: « Che ha
detto il tuo amico scorticato?
»

Duca: « Niente!
Parlavo tra me e me! E poi avrò tanti difetti, ma non quello di essere
scorticato! »

 

Lardi: « Adesso
ci beviamo questo bottiglione di vino assieme! Io sono una che si prende certe
ubriacature… in una di quelle feste di famiglia tipiche delle nostre parti, mi
sono messa a suonare la fisarmonica e cantare Lo Spazzacamino…..non ti
dico come mi sentivo….tutta bordò! »

Giampiero: « No,
devo guidare di notte, in una brutta strada piena di alberi come la statale 81
poi!! »

Lardi: « Quanto
sei palloso! Sembri un ragazzo che avevo conosciuto tempo fa….mi veniva il
sonno a restare con lui…. »

 

Prof. Elice Vestino:
«
Lesson 3 -> Ho bisogno di tempo per riflettere…..La topa me li ding a
chi li vuje ji
….ripetere…. La topa me li ding a
chi li vuje ji

»

 

Paesano: « Lardi!!
»

Lardi: « Hermann!
Che bello incontrarti! Mi ti farei adesso su due piedi! »

Paesano: « E lui
chi è? »

Lardi: « Sei
geloso Giampiero? Ih Ih Ih »

 

Giradischi: « …E adesso so chi sei

Io
non ci soffro più

E
se verrai di là

Te
lo dimosterò

E
questa volta tu

Te
lo ricorderai…
»

 

Prof. Elice Vestino:
«
Lesson 4 -> Ti voglio bene come ad un fratello…..Si proprie nu
ricchione
….ripetere…. Si proprie nu
ricchione
»

 

 

02 Luglio 2006

 

(14:25)

Sms di Lardi : « Allora ci incontriamo oggi
alle 21 al viale e poi andiamo alla festa a Penne…Ti voglio tanto bene!! »

 

(21:00)

Lardi: « Sto
incazzata con una signora di 79 anni a cui mi padre ha fatto un
lavoro….adesso il giudice ha deciso che papà le deve 12 mila euro per
danni….Lascia stare! Saprò vendicarmi tra 3 anni! »

Giampiero: « Si?
E come? »

Lardi: « Io da
piccola sono uscita con gruppi di zingari di
Pescara….Basta una telefonata! Non la devono uccidere…solo
massacrare e mandarla all’ospedale!.…Attenzione! Con i miei nemici sono vendicativa
»

Giampiero: (Gulp)

Lardi: « Quando
litigo con qualcuno l’ultima parola deve essere la mia »

 

(21:45)

Lardi: « Sai che
cosa ho fatto ieri sera? Ho pianto tantissimo »

Giampiero: « E
perché? »

Lardi: « Oggi si
sposava il mio amante…con lui a dicembre ho avuto la mia prima volta…lui ha 40
anni »

Giampiero: « Ti
sei messa con uno che già stava con un’altra! »

Lardi: « Io sono
innamorata di lui…quindi…non voglio prendere più in giro te »

Giampiero: « Ah »
(con estremo cinismo) « Non sei
nemmeno degna di nominare la parola amore! Ok si è fatto tardi io torno a casa
»

Lardi: (Sorpresa) « ? »

Giampiero: « Sei
pregata di scendere e andartene, grazie! »

Lardi: « Ciao »

Giampiero: « Ma
vaffanculo! »

 

 

Prof. Elice Vestino:
«
Lesson 5 -> Meriti una migliore di me e già vedo una
bella amicizia nascere 🙂 …..
Ti so’ sfruttate a coma so vulute ji e mò ti ni pù ji a cu lu paese….ripetere…. Ti so’ sfruttate a coma so vulute ji e mò ti ni pù ji a cu lu paese »

 

 

(03:00) – Strade
semideserte di Canosa Sannita – Giampiero gira come uno zombi accompagnando il
cane

 

Valerio: « Ma che
cazzo va facendo questo qui a quest’ora? Ve lo dicevo io che questo è malato di
mente! »

 

Giampiero: « Dio!
Sei ingiusto! Mi mandi sempre le stesse persone! Sempre la stessa miseria »

 

 

(03:30) – Cimitero –
Davanti alla tomba del padre – Ubriaco
di disperazione

 

Giampiero: « Tu
brutto stronzo! Bastardo! Possa tu bruciare nelle fiamme dell’inferno!
Maledetto! »

 

 

03 Luglio 2006 – Spiaggia
di Vasto

 

Duca: « Giampiero!!
Ma che ci fai qui? »

Giampiero: « Vago
senza meta…Dio mi ha dato questo destino! E’ facile da parte vostra dire che il
destino ve lo fate da soli….se fosse così avrei vissuto storie meravigliose e

non con le solite troie »

Duca: « Quindi il
finale del post precedente sembra essere più vicino alla realizzazione? »

Giampiero: « Si….e
tu caro Duca….Ti beccherai uno squadrone di zingari che ti sistemerà per le
feste se pubblicherai questo post! »

Duca: « Ah si??
Io adesso che vado negli Stati Uniti…farò un’invincibile armata di Gangsta
Rappers, Culturisti Gay, Adolescenti che sparano dentro le scuole, magnati del
petrolio, monopolisti, cowboys e indiani….vedrai se questa la farà franca!!!
Ma fammi il piacere!!! »

 

Giradischi: « …E adesso spogliati

Come
sai fare tu

Ma
non illuderti

Io
non ci casco più

Tu
mi rimpiangerai

Bella
senz’anima…
»

 

 

Aissela: « ..Lardi avrà
sofferto tantissimo nel prendere questa decisione! Che ti credi che noi ragazze
siamo tutte rettili! »

Duca: « …Ma nooo! Però la
paura che tutte diventiate come Lardi c’è!!…Cmq a quella persona, da quel che
si è visto qui nel racconto…diciamo la verità, non gliene può fregare di
meno…perchè lei non sa cos’è l’amore…capisce solo il sesso….
Appendere trofei con tanto di corna nella

cameretta

 

Continua a leggere